Un po’ di Storia
In data 30 Gennaio 1984, ad iniziativa di alcuni colleghi, nasce il S.I.D.O.M. (Sindacato Italiano Dipendenti Ordini dei Medici).
Fra i fondatori del Sindacato, ancora oggi iscritti: Mecozzi Piero, Baldinato Gilberto  e Casnigo Lena Paola.
Nel corso dell’Assemblea del 24 Novembre 2007, con una modifica dell’originario Statuto,  nasce il S.I.D.O.P. (Sindacato Italiano Dipendenti Ordini/Collegi Professionali).
A seguito della modifica dell’art. 19 del C.C.N.Q., in materia di rappresentatività sindacale, è stata riformulata la presenza del Sindacato all’interno della FIALP-CISAL.
Con l’Assemblea del 23 Maggio 2009 e la successiva ratifica del Comitato Direttivo FIALP-CISAL, nasce il “Coordinamento Aziendale degli Ordini e Collegi Professionali”.


Perché il Sindacato
La realtà degli Ordini e Collegi professionali (che di seguito chiamerò, in breve, Enti professionali), e l’impianto normativo e contrattuale che regola il rapporto di lavoro dei dipendenti, è poco conosciuto anche da coloro che vi lavorano.
La gestione del rapporto di lavoro, in genere, viene affidata ad uno studio di Consulenza esterna, (fatto più unico che raro nel pubblico impiego), con la conseguenza che questi professionisti, più avvezzi a gestire rapporti di lavoro privatistici, hanno scarsa conoscenza dei vari istituti contrattuali.
L’applicazione dei contratti alla nostra realtà richiede un lavoro di adattamento e di interpretazione che ci deve vedere necessariamente come protagonisti.
Quindi perché il Sindacato.
Il Sindacato fatto dai Dipendenti degli Enti professionali, per i Dipendenti degli Enti professionali, più che opportuno, è necessario a colmare il “gap” di conoscenza  dei nostri diritti, serve a creare una consapevolezza (anche in noi stessi) del nostro ruolo, serve a rivendicare l’applicabilità di tanti istituti contrattuali che non sono conosciuti e/o riconosciuti.
Perché CISAL-FIALP
Nel Sindacato autonomo è spiccata una libertà di azione dei vari Coordinamenti Aziendali (Inps, Inail, Inpdap ecc.), la FIALP  riconosce al nostro Coordinamento una fondamentale ed importante autonomia organizzativa e patrimoniale. L'assenza di una connotazione politica/partitica consente a tutti di stare all'interno del Sindacato Autonomo con le proprie convinzioni.


Il Sito
Con le suddette premesse nasce il sito del Coordinamento come strumento utile di comunicazione, ma anche come contenitore di documenti utili alla gestione del rapporto di lavoro a cui possono attingere anche quei professionisti che vedono nel nostro Sindacato un soggetto utile e collaborativo.

La sezione Statuti e Regolamenti contiene:

 

  1. lo Statuto della Fialp approvato dal IX° Congresso Nazionale FIALP di Chianciano Terme del 28 – 29 – 30 Marzo 2008;
  2. il Regolamento di Organizzazione FIALP
  3. il Regolamento di Organizzazione del Coordinamento Aziendale degli Ordini e  Collegi professionali

La sezione Organigramma, contiene:

  1. gli eletti al IX° Congresso Nazionale FIALP
  2. i componenti del Coordinamento Nazionale e dei Dipartimenti

La sezione Iscrizione al Sindacato (che ci auguriamo sia la sezione più visitata dai colleghi) contiene:

  1. la delega
  2. l’informativa
  3. il Regolamento di funzionamento
  4. le modalità di versamento dei contributi

La sezione Contratti contiene i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del comparto degli enti pubblici non economici a partire dal quadriennio normativo 1994/1997, comprensivi di eventuali contratti integrativi, dei bienni economici, contiene, inoltre, l’accordo per i servizi sostitutivi della mensa.

Nella sezione Circolari troviamo l’archivio delle comunicazioni effettuate a partire dall’anno 2007.

Nella Selezione Normativa si possono trovare alcune fonti normative e regolamentari che trovano applicazione al rapporto di lavoro dei Dipendenti degli Enti professionali.

Nelle Monografie, sono raccolti degli scritti su argomenti relativi ad istituti contrattuali (aspettative, ferie, permessi, assenze per malattia, congedi, orario di lavoro, contrattazione integrativa, indennità di ente, fondo per il trattamento accessorio ecc.), nonché le risposte ai quesiti di carattere generale elaborate dai consulenti.

Chiaramente il Sito non sarà statico ma dinamico, ed è, quindi, aperto all’apporto dei  colleghi che volessero dare un suggerimento sia per quanto riguarda il contenuto che la struttura.

In genere ci si iscrive ad un Sindacato perché si vive una situazione di disagio nel proprio ambiente di lavoro, nel nostro caso, oltre a questa motivazione che può essere presente o meno, chiedo  ai colleghi la volontà di condividere un progetto che necessita di tempo per potere svolgere compiutamente i suoi effetti.

Il sito non è che una tappa di questo progetto, se guardo a questi ultimi due anni abbiamo fatto alcune cose (l’apertura del sindacato ai colleghi di tutti gli enti professionali, la trattativa con la Fialp, gli incontri regionali, le circolari, le risposte a tantissimi quesiti, l’intervento diretto in alcune trattative, la nascita del Coordinamento aziendale, l’istituzione dei servizi di consulenza del lavoro e legale, il sito…), altre ancora restano da fare, da parte mia e dei colleghi del Coordinamento Nazionale possiamo metterci buona volontà ed impegno, ai colleghi già iscritti rivolgo un sincero ringraziamento perché con il loro impegno e la loro fiducia abbiamo potuto fare tutto questo, ai colleghi che volessero condividere con noi questo progetto, iscrivendosi al Sindacato, diamo il benvenuto.

Il Coordinatore Generale
Giovanni Campo